#culture in fashion_ la sensualità di una geisha in kimono


Il Kimono è un abito tradizionale giapponese, usato sin dalle origini della storia del Giappone, anche se nel corso degli anni ha subito numerose influenze dalle popolazioni dominatrici. Primi ad influenzare pesantemente questo abbigliamento tradizionale è stato il popolo cinese degli Han, grazie alle numerose ambasciate cinesi presenti in Giappone. Durante il periodo Heian (794-1192) l’influenza divenne completa e il kimono prende le forme che ricordiamo ancora oggi.

La forma è quella di una T, lungo sino alle caviglie, le linee dritte e le maniche svasate; le donne nubili, in particolare, indossano le maniche molto lunghe, arrivano quasi a terra vengono chiamate furisonde.

La figura giapponese che più mia affascina è quella della geisha, da sempre associata al kimono tradizionale ed alla sensualità della donna giapponese.

Nell’epoca Kamamura le donne erano rilegate al focolare domestico, non uscivano da casa e non era concesso loro avere una cultura; per questo ben presto gli uomini andarono alla ricerca di figure con una intelligenza ed una personalità più spiccata e vivida: le geishe. In origine questa figura era rappresentata dagli “uomini di compagnia”, che intrattenevano uomini d’affari nelle “sale da thé pubbliche o private”. Ben presto gli uomini vennero scalzati dalla preponderante presenza delle donne geishe, che ben presto occuparono i luoghi più alti e raffinati. Queste assunsero un’influenza tale da aver giocato un ruolo importante nelle decisioni politiche e sociali del Paese.

Oggi le Geishe hanno abbandonato i le sale thè per non confondersi con la figura delle prostitute giapponesi, che si definiscono geishe senza aver nessun tiki che dovrebbe caratterizzarle.

L’abito più elegante di una geisha è il susoiki, indossato nelle occasioni speciali, e lo si indossa principalmente per danzare o per cantare. La geisha utilizza il kimono tutti i giorni, e ciò che la caratterizza dal modo di indossarlo da tutte le altre è il fatto che lei lascia scoperta la nuca, zona da sempre considerata punto focale dell’erotismo giapponese. E questo è solo uno dei punti che regolano come indossare il kimono, a seconda della condizione sociale.

I motivi dei tessuti sono molteplici, c’è chi preferisce colori più accesi e sgargianti, chi le tradizionali peonie o chi rende il proprio kimono una tavolozza, affidando il suo decoro a veri e proprio artisti.

Nonostante la figura delle donne geishe sia stata superata da tempo, il velo di mistero, il fascino che avvolge queste figure femminili sono ancora attualissime; non dimentichiamo l’influenza che queste hanno avuto nella storia del Giappone. Le decisioni possono averle decretate gli uomini ma la vera idea del cambiamento è stata definita nelle “sale da thè”, con il consiglio di donne che con il loro modo di fare e la loro intelligenza sono riuscite a far cambiare il corso degli eventi.

kimono 2 kimono 3 kimono 4 kimono 5 kimono 6 kimono 8 kimono 10 kimono 11 kimono kimono-01 kimono9

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...