Sound of change_ diamo voce alle donne


Ieri al Twickenham Stadium di Londra si è tenuto il concerto Sound of Change, incluso nel progetto patrocinato da Gucci, Chime of change, a sostegno delle donne e delle bambine di tutto il mondo. Stars internazionali si sono susseguite sul palco tra cui Kylie Minogue, le Florench Welch, Ellie Goulding, Florence + the Machine, HAIM, Iggy Azalea, Jennifer Lopez, John Legend, Laura Pausini, Rita Ora, Timbaland e non poteva mancare la madrina d’eccezione e co-fondatrice della campagna, Beyoncè, con uno spettacolo di 45 minuti.

Il progetto si propone di sostenere la battaglia di difesa delle donne e delle bambine di tutto il mondo; Freida Pinto rende omaggio a Malala Yousafzai, la più giovane ragazzina ad ottenere un premio Nobel per la pace, che con il suo coraggio ha dato al mondo una vera lezione di vita e di determinazione.

Tre donne fanno parte del comitato organizzativo di questa associazione: Beyoncè, Frida Giannini e Salma Hayek Pinault, per il sostegno di tre diritti fondamentali per una donna, Education, Healt and Justice.

comitato fondatore chime for change

Durante lo spettacolo testimonianze di giovani donne, bambine, tutte vittime di violenze fisiche e psicologiche, che sono riuscite a superare episodi della loro vita che hanno sicuramente lasciato il segno e che le hanno portate a combattere una battaglia di sensibilizzazione volta a difendere la donna, e a punire gli aggressori, senza alcuno sconto di pena.

La fotografia diventa il mezzo per comunicare la condizione delle bambine e ragazzine di tutto il mondo, la forza e i sorrisi di giovani donne in un mondo dove sangue, povertà e distruzione tentano di far tacere la loro voce. Bellissimo video questa testimonianza dal Guatemala, dove “take a picture” diventa il motto delle bambine, che con una macchinetta fotografica raccontano tutto quello che le circonda.

Lo spettacolo è stato trasmesso contemporaneamente in 150 paese, con un numero di spettatori superiore al miliardo, tutti i proventi della vendita dei biglietti verranno devoluti in beneficienza, tutti ad associazioni no profit, scelte da ciascun spettatore.

Anche noi possiamo fare qualcosa a volte basta un piccolo gesto, collegatevi al sito ufficiale dell’associazione http://www.chimeforchange.org/, e seguendo i mille progetti c’è la possibilità di aiutare  a sostenerli.

In un momento come questo in cui la voglia di crescere e superare le difficoltà della società che ci circonda è tanta, l’essere donna non può essere una preclusione a questa crescita e sostenere questi progetti ci aiuterà a rendere questo cambiamento realizzabile.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...